doc green
Forma il tuo Verde
  1. Un sistema informativo territoriale ad accesso libero

    L’evoluzione delle mappe   Il CONAF (Consiglio Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali) allo scopo di incrementare i servizi agli iscritti e in linea con quanto indicato nell’agenda digitale italiana, ha predisposto il geoportale del Dottore Agronomo e Dottore Forestale, in pratica una banca dati cartografica del territorio fruibile gratuitamente.   La consultazione è […]

  2. Disponibili gli atti del convegno “Il futuro della foresta urbana”

    Un buon esempio di attività formativa e informativa     Sono liberamente consultabili gli atti del convegno In una selva oscura… Il futuro della foresta urbana: evoluzione e gestione sostenibile.   In altro articolo avevamo già dato resoconto dell’incontro con indicazione dei formati video e audio di tutti gli interventi, con questo ultimo contributo si […]

  3. Considerazioni sull’abolizione delle Province

    Il presidio della Professione   Da qualche tempo ha consistentemente preso corpo una corrente di pensiero che, mortificando il bene pubblico, chiede con vigore l’abolizione delle Amministrazioni Provinciali trasferendone le competenze a Regioni e Comuni.   Le funzionalità delle strutture sostitutive nella presa in carico delle competenze, al momento sono però ancora un grossa incognita. […]

  4. Il futuro della foresta urbana

    Realtà e prospettive     Alberi in città, questa volta individuati non come singoli esemplari ma come insieme nel territorio o, più correttamente, nel paesaggio: ecco il concetto semplificato di foresta urbana, posto al centro dell’attenzione il 14 marzo 2014 nel convegno In una selva oscura… Il futuro della foresta urbana: evoluzione e gestione sostenibile […]

  5. Sistemi verdi e foreste urbane in Italia

    Intervista al Dott. Agronomo Paolo Lassin   Come è cambiata la percezione delle foreste urbane negli ultimi 30 anni? La mia crescita professionale è stata parallela allo sviluppo della forestazione urbana in Italia. Negli anni Settanta, da un lato c’era l’agricoltura intensiva, chiamata allora agricoltura industriale e dall’altro cominciavano a nascere i primi movimenti ambientalisti […]