doc green
Forma il tuo Verde

L’arboricoltura italiana in Russia con il “Progetto Krasnodar”

Nuove frontiere

sky jet

 

Un accordo recentemente raggiunto tra Giovanni Poletti e i Vivai Romano Righetti Piante di Bottegone (PT) prevede una sinergia professionale che porterà a breve entrambi in Russia, precisamente a Krasnodar, capitale dell’omonimo Distretto Federale Meridionale russo.

 

La consolidata esperienza lavorativa vissuta come professionista sul campo, o per meglio dire sulle strade, alle prese con le problematiche di una convivenza spesso difficile tra uomini e alberi negli addensamenti urbani o maturata come ditta di produzione vivaistica di affermata qualità, ha favorito la reciproca stima e il ritrovamento d’intenti comuni.

 

Il Progetto Krasnodar si configura come un’interessante esperienza di arboricoltura urbana a respiro internazionale che nella fase iniziale prevede il trasferimento congiunto di Giovanni Poletti e dei Vivai Righetti nella città caucasica per circa una settimana, formalizzando un rapporto di collaborazione con i referenti del Verde pubblico della città di Krasnodar.

 

A questa lontana città, curiosamente gemellata con Ferrara, i Vivai Romano Righetti forniranno una selezione della propria produzione realizzando un’area verde di pregio e Giovanni Poletti la personale esperienza in tema di arboricoltura urbana, affiancando i tecnici russi in sopralluoghi e suggerendo soluzioni ai problemi rilevati o, più in generale, migliorie gestionali al proprio patrimonio arboreo, anche sulla base dell’esperienza maturata come European Tree Worker (ETW) e European Tree Technician (ETT).

 

Nell’intento di dare il giusto risalto ai vari aspetti professionali coinvolti saranno pubblicati degli approfondimenti sulle attività svolte che, pur non ricalcando la struttura del “Diario di Bordo”, ne condivideranno però il medesimo spirito divulgativo.

 

Scrivi un tuo commento, è sempre gradito. Come si fa?

Favorisci la diffusione di questa notizia. In che modo?

Notizia interessante? Allora dillo agli amici, è facile!

Commenti

  1. by Giovanni Poletti on maggio 19th, 2012 at 14:42

    ottima esperienza!

  2. by federica toselli on maggio 24th, 2012 at 09:34

    Mi auspico che sia stata un’ottima esperienza, sia dal punto di vista colturale e culturale, poi mi dirai………..
    Per una volta tanto, il Nostro “Made in Italy” non coincide con moda od automobili, ma come siamo in grado di: produrre, piantare e gestire le piante. Anche se non siamo come gli olandesi, la nostra esperienza ed il saper fare nel mondo vegetale, penso che abbiamo ottimi esperti e conoscitori, in questo ambito, peccato che non sempre siamo apprezzati, perchè manca una cultura del verde nazionale, cioè poca sensibilità in materia, ma comunque, nonostante la crisi, la strada è in ascesa, anche con qualche asperità.
    Ciao e complimenti ancora!

Lascia un commento