doc green
Forma il tuo Verde

“L’occhio naturale” e il Paesaggio, l’esperto raddoppia – autunno 2010

Immagina


Prosegue la carrellata di immagini della collaborazione di Giovanni Poletti con la rivista Immagina.

Un carnoso frutto di Kaki e i colorati semi di Magnolia sono le fotografie che hanno accompagnato l’uscita tipografica nell’autunno 2010.

 

Diospyros kaki

Dios significa dio, mentre pyros significa frumento a sottolineare l’importanza di questo frutto nell’alimentazione.

 

Il Diospiro è detto anche Mela d’Oriente ed è considerato “albero dalle sette virtù”: la prima è la lunga vita, la seconda la grande ombra che offre, la terza è la mancanza di nidi, la quarta è la mancanza di tarli, la quinta è la possibilità di giocare con le foglie indurite dal gelo, la sesta il sapore, la settima virtù è data dal bel fuoco che riesce a creare e dalle sostanze concimanti per il terreno che può produrre.

La sua comparsa in Italia risale al 1870, il primo Kaki fu portato a Firenze nei giardini di Boboli.

 

Magnolia grandiflora

Frutto secco deiscente (achenio) di Magnolia sempreverde (Magnolia grandiflora), la cui forma ricorda molto una pigna, che libera i semi di colore rosso intenso.

 

Il nome del genere è stato dato dal botanico Plumier che la scoprì mentre viaggiava in America alla ricerca di nuove specie di piante e la dedicò a Pierre Magnol (1638-1715), Direttore del Giardino Botanico di Montpellier, vissuto tra il XVII e XVIII secolo.

 

L’esemplare più vecchio di Magnolia grandiflora si trova nell’Orto botanico di Padova e risale al 1786: è ritenuto uno dei primi, se non il primo introdotto in Italia.

Le Magnolie, secondo alcuni paleobotanici, sono le più antiche angiosperme comparse sulla terra, con reperti fossili che appartengono al periodo Cretaceo che ebbe inizio 135 milioni di anni fa e durò per circa 70 milioni di anni.

 

Scrivi un tuo commento, è sempre gradito. Come si fa?

Favorisci la diffusione di questa notizia. In che modo?

Notizia interessante? Allora dillo agli amici, è facile!

Commenti

  1. by federica toselli on febbraio 1st, 2012 at 15:24

    Anche queste sono piccole perle di natura, oltre che una sintetica fonte di informazioni storiche. Non credevo che il kaki (l’albero) fosse conosciuto, come “l’albero dalle sette virtù” e sinceramente non ho mai saputo apprezzarlo più di tanto, anzi l’ho sempre considerato banale; finora l’unica nota degna della mia considerazione, è l’effetto estetico che hanno i frutti in autunno che fanno da contrasto con il rosso del fogliame.
    In natura nulla è casuale, quindi d’ora in poi apprezzerò di più le piante che considero troppo banali… basta riflettere un po’ ed anche loro hanno il proprio fascino!

  2. by Giovanni Poletti on febbraio 1st, 2012 at 19:41

    oggi finisco di preparare il materiale per il prossimo numero…sono indietrissimo…

Lascia un commento