doc green
Forma il tuo Verde

Abbiamo ottenuto la Firma Digitale

 Il bit con potere di firma

smart card CONAF

 

In ottemperanza alle direttiva del CONAF e in anticipo sulle scadenze obbligatorie, il Dott.Agr. Giovanni Poletti può già disporre del servizio di Firma Digitale.

 

Cos’è la Firma Digitale?
In buona sintesi è l’equivalente elettronico di una tradizionale firma apposta in originale sulla carta.

Giova ricordare che, nell’invio elettronico, firmare un documento con “Firma Digitale” nulla ha che vedere con l’apposizione della propria firma autografa digitalizzata o scansionata in calce a un documento.
La firma su carta è legata alla caratteristica fisica della persona che la appone, vale a dire la grafia, mentre quella digitale è legata al possesso di uno strumento informatico (sia esso in formato Smart Card o nell’equivalente dispositivo USB) e di un PIN di abilitazione da parte del firmatario in grado di associarsi stabilmente a qualunque documento informatico.

 

Quest’ultimo, firmato digitalmente assumerà le caratteristiche di:
•    integrità: piena garanzia che il documento non è stato manomesso dopo la sottoscrizione
•    autenticità: l’identità del sottoscrittore è certa
•    non ripudio: non può essere ripudiato dal sottoscrittore
•    valore legale: identico valore legale del documento cartaceo sottoscritto con firma autografa

 

A procedimento ultimato il file verrà “imbustato” assumendo l’estensione .p7m che si sommerà all’estensione del file originario. Quindi, se firmiamo un documento .docx al termine del processo di firma digitale avremo un documento .docx.p7m, proprio come se fosse inserito in una busta. Per la sua lettura è necessario aprire la “busta” con un apposito software di verifica disponibile gratuitamente, per esempio, all’indirizzo dell’Ente Certificatore InfoCert.

 

La legge prevede anche che “l’apposizione di firma digitale integra e sostituisce l’apposizione di sigilli, punzoni, timbri, contrassegni e marchi di qualsiasi genere ad ogni fine previsto dalla normativa vigente” rendendo di fatto obsoleta la pur affascinante ceralacca ancora usata, ad esempio, per sigillare le chiusure delle buste nelle gare di appalto con gli Enti Pubblici.

 

Per tutti i Dottori Agronomi e i Dottori Forestali dal 31.12.2012 le Tessere di riconoscimento analogiche (i classici tesserini cartacei) perderanno la loro validità giuridica e saranno sostituite integralmente dalla nuova Smart Card  formato “carta di credito”.

Inoltre, a partire dal 01.01.2012 tutti i servizi attivati dal portale CONAF (Consiglio Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali) potranno essere utilizzati unicamente attraverso la stessa Smart Card che però consentirà ancora l’uso del tradizionale timbro analogico a tampone inchiostrato per chi volesse o dovesse averne necessità.
Firma Digitale e Posta Elettronica Certificata (PEC) saranno tra l’altro la base del “Sistema Informativo dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali” (SIDAF).

 

Altro elemento di interesse è la possibilità di utilizzo delle Marche Temporali ovvero di un ulteriore sigillo in grado di attestare l’esistenza di un documento informatico rispetto a un momento certo con riferimento al tempo campione italiano generato all’Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferraris di Torino.

 

Con la possibilità d’uso combinato del servizio di Posta elettronica Certificata, di Firma Digitale, di Marcatura Temporale e del formato .pdf (Portable Document Format), divenuto standard internazionale e utilizzabile in Italia dal febbraio 2006, i vantaggi per i professionisti, le pubbliche amministrazioni e i cittadini potranno maturare in termini di migliorata rapidità e risparmio economico (nessun onere di spesa di invio o di registrazione del documento) ma anche di minor inquinamento (diminuzione dell’energia spesa per carta, trasporti etc.).

 

Tutto questo però solo a patto di avere una buona pratica e una costante disponibilità di mezzi informatici, il che non è detto sia così generalizzato.

 

Scrivi un tuo commento, è sempre gradito. Come si fa?

Favorisci la diffusione di questa notizia. In che modo?

Notizia interessante? Allora dillo agli amici, è facile!

Lascia un commento