doc green
Forma il tuo Verde

Convegno internazionale “Vestire il Paesaggio”

Come si pensa e come si produce il paesaggio

Giovedì 1 luglio a Quarrata (PT) ha avuto inizio il convegno internazionale “Vestire il Paesaggio”. Il denso programma degli interventi che hanno caratterizzato le due giornate a Villa La Magia prevedeva alcuni interventi degni di interesse. Il sottotitolo “il verde per migliorare la qualità della vita”, in effetti, racchiudeva numerosi spunti di riflessione a disposizione dei relatori.

Va doverosamente sottolineato come il convegno non si esaurisse nelle due giornate alla villa medicea ma prevedesse anche una terza giornata specificatamente dedicata al reparto vivaistico e una articolata serie di iniziative collaterali che dal 24 giugno si protrarranno fino al 24 luglio e individuabili sul programma.

DOC GREEN era presente alla giornata inaugurale e di questa rende disponibile per gli interessati sul proprio canale di YouTube alcune videoregistrazioni degli interventi ascoltati quali “Vestire il Paesaggio storico” a cura di Josè Francisco Ballester-Olmo Y Anguis dell’Università di Valencia (E), “L’abito verde in città” curato da Giorgio Boldini in veste di Presidente AIVEP (Associazione Italiana Verde Pensile) e “gli uffici del verde pubblico: irrigati o essicati?”  intervento di Gianpaolo Barbariol e Paolo Odone quali rappresentanti dell’Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini.

In particolare, il Presidente di AIVEP ha messo in risalto accanto alle ben note positive peculiarità degli inverdimenti pensili quali assorbimento polveri sottili, abbassamento temperature delle isole di calore, migliore resa energetica delle coibentazioni vegetali negli edifici, filtraggio e raccolta delle acque piovane, l’aumento di valore dell’immobile mettendo altresì in guardia dall’eccesso di fiducia quando tali soluzioni non fanno parte di un programma pianificato con ampie vedute. E’ emersa la necessità di passare dalla progettazione di singole strutture verdi all’estesa progettazione d’infrastrutture verdi all’interno delle città avendo chiaro il concetto che pur avendo il singolo la proprietà del bene “verde” è l’intera collettività che può e deve beneficiarne dettando anche regole che devono essere accettate dai privati.

E’ stato inoltre affermato l’importante riconoscimento ottenuto a livello istituzionale conseguito con la costante opera di affiancamento dei tavoli tecnici dato che ora il DPR 59/2009 ha definitivamente sancito le coperture a verde come sistema di coibentazione degli involucri edilizi.

|

Un commento a questa notizia è  sempre gradito: eseguire un doppio clic sul titolo e registrarsi.
Per l’avviso della pubblicazione di nuovi articoli selezionare “Voce RSS” nel box laterale “Feed RSS”.

Notizia interessante? Allora dillo agli amici, è facile!

Commenti

  1. […] This post was mentioned on Twitter by DOC GREEN. DOC GREEN said: http://bit.ly/bkqCbl_Pistoia http://fb.me/DOzoAaDJ […]

Lascia un commento