doc green
Forma il tuo Verde

“L’occhio naturale” e il Paesaggio, l’esperto raddoppia – primavera 2012

Verde e Oro

 

Prima uscita del 2012 e prima pubblicazione sincrona tra il web e la carta stampata dopo le precedenti puntate retrospettive.

Prosegue dunque il rapporto di collaborazione con la rivista Immagina, con i colori e le forme all’insegna della prorompente vitalità primaverile.

 

Una cascata di semi per una passerella di incantevoli trasparenze

Infiorescenze di Acero americano (Acer negundo) riunite in grappoli ricadenti di un colore giallo sfumato al verde che compaiono sulla pianta prima della formazione delle foglie. Ben conosciute dai bambini sono le infruttescenze, le famose due ali a forma di elica (disamare), che sono unite alla base e che contengono ciascuna un solo seme. La natura le ha create così per sfruttare il vento e aiutare la disseminazione spontanea.

Dall’Acer negundo in passato si estraeva una linfa zuccherina dalla quale si ottenevano zucchero e sciroppo d’acero; oggi, invece, riveste maggiore importanza come albero ornamentale sia in Europa sia nelle regioni settentrionali dell’America.

 

Il dispiegamento a raggiera di una foglia palmata a immagine di un prezioso ventaglio

Foglia di Palma (Chamaerops sp.) nell’Orto Botanico di Berlino.

La pianta è caratterizzata da foglie a ventaglio di colore verde chiaro, all’estremità di lunghi piccioli che si sviluppano nella parte alta del tronco e con punte che con l’età normalmente si flettono.

Nell’Orto Botanico di Padova esiste un esemplare di Palma messa a dimora nel 1545 che fu oggetto dell’ammirazione di Goethe nel suo viaggio in Italia (1787) e ce ora si trova in una serra è stata costruita appositamente attorno all’esemplare, ancora in ottime condizioni.

 

Scrivi un tuo commento, è sempre gradito. Come si fa?

Favorisci la diffusione di questa notizia. In che modo?

Notizia interessante? Allora dillo agli amici, è facile!

Lascia un commento